On Sunday, November 26th at 10.30 am in the Basilica of St. Francis some of the friars who live and work in the General Custody of the Sacred Convent of St. Francis in Assisi will celebrate anniversaries. It is a happy custom to celebrate the jubilees of the Friars on the Solemnity of Christ the King of the Universe. 
The Franciscan Friars celebrating special anniversaries this year are: Friar Leandro Benvegnu , 70 years of religious profession, Friar Arcangelo Culini, 50 years of religious profession, and Friars Juan Carlos Blanco Castrillo, Petruţ-Eugen Demşa, Andrei Ficău, Thomas Freidel and Giovanni Chiù, all of whom will celebrate their 25th year of religious profession. Fra Luigi Marioli, celebrates his 25th year-old priesthood.
The Jubilee Celebration provides the occasion to say "thank you" for the gift of Consecrated Life! It is a precious gift for the whole Church, and only God can measure its worth. Each religious and each religious community, by their fidelity to the gift of their vocation, makes the Church more beautiful, attractive, and united
The Franciscan community of the Custody of Assisi rejoices with these brothers, to whom they are very grateful for their years of service. We pray for them, that our Seraphic Father Saint Francis will continue to guide their steps and accompany them along ‘the Way’.
The presider of the Liturgy will be our Minister General, Friar Marco Tasca, OFM Conv..
 

 

Conferimento del ministero del Lettorato ai frati del Franciscanum

Domenica 10 dicembre durante la Messa delle 10.30 in Basilica sarà conferito il ministero istituito del Lettorato ad alcuni frati professi semplici, studenti al seminario “Franciscanum” in Assisi.
I frati che riceveranno il lettorato sono fra Diego Canino della Custodia dei Frati Minori Conventuali di Calabria, fra Fabio Agostini e fra Pietro Carta della Provincia Italiana di San Francesco di Assisi, fra Giacomo Mangano della Provincia di Sicilia, fra Gianluca Catapano della Provincia di Puglia, fra Nicolas Abu Anny della Custodia d’Oriente e Terra Santa e fra Riduan Mondéjar Pérez della Missione di Cuba. La celebrazione sarà presieduta dal p. Custode, fra Mauro Gambetti.
I ministeri istituiti o “non ordinati” sono due e fanno riferimento al libro e all’altare: il lettorato e l’accolitato. Il primo di questi è il lettorato. Esso ha radici molto remote e il suo esercizio evidenzia concretamente lo stretto rapporto esistente tra parola di Dio e liturgia.
Ogni azione liturgica non solo presuppone l'ascolto della parola di Dio, ma è il "luogo" privilegiato in cui questa parola risuona oggi, nella Chiesa. Non c'è azione liturgica, infatti, che non comporti una "liturgia della Parola". Attraverso questa Parola, proclamata nell'assemblea cristiana, Dio parla al suo popolo e Cristo annunzia ancora il suo vangelo.
Per mezzo del ministero del lettore la parola di allora – lontana nel tempo e nello spazio –, diventa parola di oggi, ossia diventa un nuovo “evento rivelativo”: nel lettore Cristo parla oggi al suo popolo.
Di qui l’importanza del lettore quale ministro che partendo dalla parola scritta – in un certo senso, dalla parola “morta” –, la fa passare allo stadio orale, cioè la “risuscita”, la rende “viva”.
Dall’ufficio di lettore deriva il compito della proclamazione della Parola nella liturgia e una serie di altri compiti, tra cui: proclamare la parola di Dio nell’assemblea liturgica; educare alla fede i fanciulli e gli adulti e guidarli a ricevere i sacramenti; portare l’annunzio missionario del vangelo di salvezza agli uomini che ancora non lo conoscono.
Per svolgere il ministero di lettore, i giovani frati hanno avuto bisogno di una adeguata preparazione. Infatti, nella sua esortazione chi presiede il rito dice: «È quindi necessario che, mentre annunziate agli altri la parola di Dio, sappiate accoglierla in voi stessi con piena docilità allo Spirito Santo; meditatela ogni giorno per acquistarne una conoscenza sempre più viva e penetrante, ma soprattutto rendete testimonianza con la vostra vita al nostro salvatore Gesù Cristo».
I giovani frati che riceveranno il lettorato sono invitati a configurarsi a Gesù per diventare non solo “dicitori” ma realizzatori della Parola, vale a dire testimoni credibili.
Se vuoi sapere di più del Franciscanum clicca qui oppure visita la pagina facebook

From 7th to 10th of December 2017, the Franciscan Youth Center in Assisi  will be conducting a Vocational Weekend, reserved for all the young people who have embarked on a journey of discernment in the various Franciscan Religious Provinces.
The experience is designed to help young people respond to questions concerning their life-choices of by discussing together various themes and by having an experience of our saints Francis and Clare of Assisi.
Applicants must sign up by November 30th.
To learn more about the program click here.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.