Lo "Spirito d'Assisi", espressione utilizzata per indicare il dialogo interreligioso, prende questo nome a partire dello storico incontro del 27 ottobre 1986 promosso da San Giovanni Paolo II invitando i rappresentanti delle varie religioni del mondo ad Assisi, perché si elevasse all’unico Dio, da tanti cuori e in diverse lingue, un solo canto di pace!
Alle tante attività che sono seguite a questo importante momento hanno sempre collaborato anche i Frati Minori Conventuali che nel 1989 hanno istituito il Centro Francescano Internazionale per il Dialogo.
Suo scopo è di lavorare per l’unità dei cristiani (ecumenismo) e di portare avanti lo “spirito di Assisi” seguendo le orme di san Francesco. La scelta di Assisi come luogo del Centro di tutto l’Ordine è stata motivata dal ruolo del Sacro Convento sia per la sua natura di luogo di pace e di dialogo sia - per meglio dire - per la sua vocazione ecumenica.

Per saperne di più clicca qui