• Home
  • News
  • Solennità dell’Assunta ad Assisi: «Tutti in Paradiso… in anima e corpo!»

Solennità dell’Assunta ad Assisi: «Tutti in Paradiso… in anima e corpo!»

La festa dell’Assunta è fortemente legata al Perdon d’Assisi. In una notte dell’anno 1216, mentre San Francesco era immerso nella preghiera e nella contemplazione nella chiesetta della Porziuncola gli apparve il Cristo rivestito di luce e alla sua destra Maria, sua Madre.

San Francesco raccontò la visione a Papa Onorio III che gli disse: Per quanti anni vuoi questa indulgenza? E Francesco scattando rispose: non domando anni, ma anime. Qualche giorno dopo, davanti ai vescovi dell’Umbria e al popolo convenuto alla Porziuncola, disse tra le lacrime: Fratelli miei, voglio portarvi tutti in Paradiso!

Proprio in queste parole sta il senso della solennità dell’Assunta e cioè che quello che è accaduto a Maria accadrà anche a noi: in paradiso andremo in anima e in corpo!

Questa è la nostra fede: che nulla di noi andrà perduto, ma tutto sarà con Dio, nella gioia eterna, e la festa dell’Assunta non ha fatto altro che ricordarci tutto questo.

L’augurio dei frati Basilica di San Francesco è che Maria, la Madre di Cristo, ci aiuti a tenere alto il nostro sguardo, “lassù” verso il cielo, verso Dio Padre e il suo Figlio Gesù, per vivere con gioia e con fede le cose di “quaggiù”!

L’orario delle celebrazioni in occasione della Festa dell’Assunta sono i seguenti:

7.30 – 9.00 – 17.00 – 18.30: nella Chiesa inferiore;

9.00 (in lingua inglese) – 10.30 – 12.00: nella Chiesa Superiore

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.