24 ottobre: giornata di studio su San Giuseppe da Copertino

Sabato 24 ottobre si svolgerà nella Sala Norsa, adiacente alla Basilica di San Francesco, una giornata di studio su “La mistica di san Giuseppe da Copertino”.

L’evento è stato organizzato con la collaborazione dei frati francescani conventuali delle Marche e il Sacro Convento di Assisi, con l’intento di illuminare, per quanto è possibile, il mistero di Dio in San Giuseppe da Copertino.

La giornata si articola in due parti. Nella prima si cercherà di offrire un inquadramento storico per contestualizzare meglio la mistica al tempo in cui è vissuto il Santo (XVII sec.). Partendo da una presentazione generale, attraverso una serie di interventi si cercherà di focalizzare l’attenzione sull’esperienza di san Giuseppe. La seconda parte, infatti, prenderà in esame le diverse dimensioni dell’esperienza mistica nella vita del Santo, con l’apporto di altri contributi.

L’evento vedrà alternarsi diversi esperti tra i quali: p. Costanzo Cargnoni ofm capp, responsabile della Biblioteca, dell’Archivio e del Museo di devozione popolare dei Cappuccini lombardi, con una relazione dal titolo “La mistica del seicento: introduzione generale con riferimento più approfondito ai cappuccini”. 

Seguirà, la prof.ssa Gabriella Bruna Zarri, docente di Storia moderna presso l’Università di Firenze, membro del comitato scientifico dell’«Archivio per la memoria e la scrittura delle donne» e della rivista «Archivio italiano per la storia della pietà», con la relazione “Dalla profezia alla mistica: il modello di santità femminile tra XVI e XVII secolo”. 

P. Felice Autieri ofm conv, docente di Storia del francescanesimo presso l’Istituto di Teologia di Assisi e direttore del Cenacolo “Santa Angela da Foligno”, interverrà invece con la relazione su “La formazione alla vita spirituale nell’Ordine dei Frati Minori Conventuali al tempo di san Giuseppe”.

Concluderanno la prima parte della giornata il prof. Mario Spedicato, docente di Storia moderna presso l’Università del Salento, che presenterà: “Il salentino Giuseppe Desa mistico dell’età barocca”, e l’architetto Alessandra Marulli, con “L’esperienza mistica attraverso l’iconografia del Santo”.

I lavori riprenderanno nel pomeriggio con gli interventi di p. Massimo Vedova ofm conv, docente di Storia della spiritualità medievale all’Istituto teologico di Assisi, e di p. Raffaele di Muro ofm conv, docente di Teologia spirituale presso la Facoltà Pontificia S. Bonaventura a Roma, con due relazioni intitolate rispettivamente “La dinamica interna di una vita di unione con Dio” e  “La mistica mariana di san Giuseppe”. 

A seguire le relazioni di p. Guglielmo Spirito ofm conv, docente di Teologia spirituale ad Assisi, dal titolo “Lo sposo della Madre di Dio nella vita del Santo”, e quella conclusiva del prof. Paolo M. Marianeschi, medico chirurgo e studioso di fenomenologia mistica su “La dimensione fisica dell’esperienza mistica: un approccio scientifico”.

Al termine di ciascuna sezione ci sarà la possibilità di un confronto con i diversi relatori. Gli interventi saranno moderati da p. Giancarlo Corsini, Ministro provinciale dei frati francescani conventuali delle Marche, e da p. Vincenzo Giannelli ofm conv , studioso e guardiano del Santuario di San Giuseppe a Copertino.

Per scaricare il programma completo dell’evento clicca qui. 

LA BASILICA SI ILLUMINA DI BLU PER I 70 ANNI DELL’ONU

Dal 23 al 25 ottobre la Basilica di San Francesco sarà illuminata di “Blu ONU” per i 70 anni delle Nazioni Unite. Infatti, il 24 ottobre, oltre 190 tra monumenti, chiese, templi, musei e altri siti rappresentativi, in più di 50 paesi del mondo si illumineranno di blu – il colore ufficiale dell’ONU –, prendendo parte alla campagna globale per celebrare il 70° anniversario dell’Organizzazione internazionale. 

Alcuni tra i siti più famosi del mondo, dal Teatro dell’Opera di Sydney in Australia alle grandi piramidi di Giza in Egitto, dalla statua del Cristo Redentore di Rio de Janeiro all’Empire State Building di New York, si illumineranno di blu. In Italia, tra i siti rappresentativi che partecipano all’iniziativa anche la Basilica di San Francesco di Assisi, che sarà illuminata di blu nelle sere del 23, 24 e 25 ottobre.

Altri siti che partecipano per l’Italia sono la Torre di Pisa, la Campana dei Caduti di Rovereto, la Colonna Romana di Brindisi, Palazzo Marino di Milano.

Il pubblico italiano viene invitato a mandare foto e video dei siti illuminati a italy@unric.org, per poterne amplificare la diffusione su scala globale (www.un.org/it - www.facebook.com/unricitalia - www.twitter.com/UNRIC_italia). UNRIC/Italia ha inoltre diffuso versioni individuali di questo comunicato per ciascuno dei siti italiani che hanno aderito all’iniziativa. 

La copertura di questo evento sarà garantita sui social media dagli hashtag #UNBlue e #UN70, e condivisa con i milioni che seguono le Nazioni Unite su Instagram, Facebook, Twitter, Weibo, Flickr e altre piattaforme. Su UNIFEED (http://www.unmultimedia.org/tv/unifeed/) e Flickr (http://j.mp/UNBluePhotos) saranno disponibili foto dei monumenti illuminati di blu ONU di tutto il mondo. 

Se desideri partecipare all’evento puoi scaricare le istruzioni cliccando qui 

Altre informazioni sull’iniziativa “Illumina il mondo di blu Onu” e sulle attività e celebrazioni relative al 70° anniversario delle Nazioni Unite puoi trovarle su: www.un.org/un70 .

Per l’intera lista dei siti partecipanti e per maggiori informazioni, contattare: italy@unric.org. Contatti a New York: ONU - Dipartimento per l’Informazione Pubblica: Andi Gitow, gitow@un.org, Tel: +1 (917) 367 3012; Jeffrey Brez, brez@un.org, Tel: +1 (212) 963 8070

Nuova illuminazione a led in Basilica

Sabato 17 ottobre alle ore 19.30, in occasione della Rassegna Internazionale di musica sacra francescana “Assisi Pax Mundi”, sarà inaugurata la nuova illuminazione a led della Basilica di San Francesco d’Assisi, con la partecipazione di undici gruppi corali.

Del progetto della nuova illuminazione se ne è parlato anche all’Expo di Milano, martedì 13 ottobre, dove è stato presentato il nuovo impianto con la partecipazione, fra gli altri, del custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, il lighting designer Marco Frascarolo (progettista del nuovo impianto) e il critico d'arte Vittorio Sgarbi. L'impianto attuale, realizzato con il supporto di un team di giovani architetti e lighting designers, ha permesso di raggiungere due traguardi: valorizzare al meglio le opere presenti nella Basilica, primi fra tutti i capolavori di Giotto e Cimabue; e risparmiare energia elettrica, fino al 75% in meno nell’arco di un anno.

All’inaugurazione del nuovo impianto di illuminazione interverranno il custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, la presidente della Regione dell'Umbria, Catiuscia Marini, e il sindaco di Assisi, Antonio Lunghi.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.