Apertura serale della Tomba il venerdì e il sabato

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno e viste le numerose richieste che ci giungono da parte dei pellegrini informiamo che dal mese di aprile a fine ottobre la Cripta con la Tomba di San Francesco sarà aperta il venerdì e il sabato dalle 21.00 alle 22.00 solo per la preghiera personale silenziosa.
Alle ore 22.00 preghiera comunitaria di Compieta.

 

 

 


 
 

 

 

Al Museo del Tesoro la nuova mostra dedicata a San Francesco

Per la prima volta assoluta in Italia saranno esposti al pubblico, in un'unica mostra, i più antichi manoscritti e documenti riguardanti il Santo di Assisi in una speciale esposizione nel Museo del Tesoro della Basilica di San Francesco in Assisi dal 28 marzo al 31 maggio (aperta tutti i giorni, 10:00-17:30). Si tratta dell’ultima occasione per ammirare dal vivo manoscritti francescani del XIII e XIV secolo. La mostra dal titolo "Frate Francesco: tracce, parole, immagini", è stata, tra novembre e gennaio, a New York presso la sede ONU e al Brooklyn Borough Hall con un grande successo di visitatori. Sono 13 codici e 6 documenti d’archivio, quasi tutti dei secoli XIII e XIV, provenienti Fondo Antico della Biblioteca comunale di Assisi presso la Biblioteca del Sacro Convento di Assisi. Un tesoro documentario mai finora esposto in modo unitario.

Scarica il comunicato stampa(pdf)

Da San Francesco a Papa Francesco: frati da Assisi a Roma

«Ma che ci fanno dieci frati lungo la Via Flaminia, in fila dietro uno strano bastone pastorale di legno a forma di tau, facendosi strada in mezzo ad auto e camion che sfrecciano incuranti?».
Forse poteva essere questa la domanda di molti automobilisti che ci hanno incrociati lungo i giorni di cammino, da Assisi alla Città del Vaticano, da san Francesco a papa Francesco, dalle raffiche di vento gelido della Valle Spoletana alla confortevole carezza di un sole già primaverile lungo le anse del Tevere.
Siamo partiti dalla Tomba del Serafico Padre sul Colle del Paradiso venerdì 6 marzo e, dopo una sosta alla Porziuncola, luogo di grazia e di misericordia, carichi della benedizione e dell’abbraccio dei due Custodi, ci siamo diretti verso Foligno, poi Spoleto, Terni, Otricoli, Rignano Flaminio, Prima Porta, per arrivare finalmente a piazza San Pietro sette giorni dopo.
Molte le suggestioni che ci hanno portato ad ideare e realizzare un pellegrinaggio a piedi a Roma: la Quaresima, l’anno della Vita consacrata, la volontà di riconfermare la nostra fedeltà a Papa Francesco in occasione del secondo anniversario della sua elezione, il ricordo del viaggio di Francesco d’Assisi fino al centro della cristianità con i suoi primi frati…
Ma a tutto questo si è unita l’idea di creare una sorta di “anteprima” di un percorso che vedrà uniti i frati francescani dei diversi ordini presenti in Assisi e che avrà il suo sviluppo in alcuni significativi momenti di comunione, a ottocento anni dalla concessione dell’Indulgenza della Porziuncola, a cinquecento anni dagli eventi che segnarono la divisione dell’Ordine.
Abbiamo camminato portando con noi piccoli segni di fede e di speranza: la compagnia di Francesco attraverso la reliquia del cingolo (unico elemento che visivamente ci unifica), l’abito francescano nelle sue diverse tinte e forme, il sorriso e il saluto, la preghiera e la benedizione, e la fatica e la tenacia…
Abbiamo trovato gioiosa disponibilità e calorosa accoglienza nelle comunità religiose, nelle parrocchie e nelle famiglie che ci hanno ospitati. E abbiamo ricevuto tante richieste di preghiera, simbolizzate da granelli d’incenso, raccolti soprattutto durante i momenti di veglia condivisi con le comunità. Preghiere e granelli posti nelle mani di Mons. J. Rodriguez Carballo, già Ministro generale ofm, ora Segretario della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata, perché li consegni al Papa, al quale abbiamo lasciato anche una nostra lettera. Diventeranno profumo e offerta gradita a Dio in qualche celebrazione papale. Quanta fatica nel cammino, ma anche quanti volti, quante storie, quanti ricordi! La bellezza del camminare insieme ci ha permesso ci conoscerci, di raccontarci, di crescere in fraternità, di imparare ad aiutarci e a rispettare i tempi di ciascuno cercando ritmi comuni. Desideriamo che questa esperienza non rimanga solo un ricordo, ma apra la strada a nuovi cammini di fraternità, nel segno di Francesco d’Assisi.

In cammino3 In cammino4

 

fra Angelo Gatto ofmcap
fra Carlos Acacio Gonçalves Ferreira ofmcap
fra Daniele Maria Piras ofm
fra Danilo Cruciani ofm
fra Edoardo Sturaro ofm
fra Janez Šamperl ofmconv
fra Jorge Fernandez ofmconv
fra Marco Moroni ofmconv
fra Pio Amran Sugiarto Purba ofmconv
fra Ryszard Stefaniuk ofmconv

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.